Benefici della lettura ad alta voce per i bambini

Shares

Fin dalla prima infanzia, leggere ad alta voce ha un impatto fondamentale sullo sviluppo cognitivo, emotivo e sociale del bambino.

Un bambino che legge sarà un adulto che pensa.

Quali sono i benefici della lettura ad alta voce?

 ➡ Rafforza la relazione adulto-bambino
I bambini hanno bisogno di contatto e di attenzione e il momento della lettura insieme rende più forte il legame fra genitori e figli.
Deve rappresentare un’esperienza serena e tranquilla e per questo è consigliabile trovarsi in un ambiente lontano da fonti di distrazioni come televisione, cellulari e radio.
Questa attività condivisa sviluppa e alimenta un rapporto fatto di fiducia, comprensione e senso di protezione.
La lettura deve essere un momento piacevole, senza forzature e il genitore riuscirà a cogliere anche quando è il momento di smettere.

 ➡ Influisce sullo sviluppo linguistico, cognitivo ed emotivo
La lettura ad alta voce insegna al bambino ad esprimersi con un lessico più ampio e una sintassi più corretta.
L’atmosfera piacevole e distesa porterà il bambino ad aprirsi al dialogo sviluppando la capacità di esprimere il suo pensiero, le sue emozioni e il suo vissuto quotidiano (ci racconterà ad esempio cosa è successo a scuola).
Lasciati coinvolgere dalla storia perché trasmetterai il piacere di raccontare.
Il tono della della voce e l’enfasi sono molto importanti, devono emozionare nel comunicare il contenuto.

Dorothy Butler, autrice del libro Babies need Books (I bambini hanno bisogno di libri) dice: “La qualità del pensiero di un individuo dipende dalla qualità del suo linguaggio. Il linguaggio ha indubbiamente un posto di primo piano per quanto concerne l’apprendimento e l’intelligenza”.

Leggere sviluppa l’amore per la lettura e aiuta il bambino a comprendere il mondo intorno a sé.

“e tu scopri che il mondo deve essere pieno di cose meravigliose e per conoscerle tutte, visto che la vita non ti basterà a percorrere tutta la terra, non rimane che leggere tutti i libri.”(Umberto Eco)

Leggere libri è una grande fonte di conoscenza di luoghi o di situazioni che il bambino deve ancora scoprire.
Attraverso le storie, il bambino si identifica nei personaggi, impara a mettersi nei loro panni immaginando di provare le loro emozioni.
Un valido strumento di gestione emotiva sarà leggere loro storie che raccontano appunto di emozioni.
In questo modo si incoraggerà il bambino ad affrontare le sue paure legate anche alla sua quotidianità.
Altro vantaggio è l’apprendimento dei valori e dei modelli di comportamento in maniera semplice e piacevole.
La lettura inoltre migliora la capacità di concentrazione e di attenzione.

Quando cominciare? 


Già dai primi mesi di vita i bambini saranno in grado di cogliere il ritmo della voce, ma non il significato delle parole.
La lettura a voce alta è in grado di calmare bambino che riconosce il tono della voce familiare.
A 6-8 mesi sfogliare insieme un libro illustrato è un’attività molto stimolante e divertente in quanto il bambino è attratto dalle immagini colorate.
Un libro tattile o di stoffa può essere una vera e propria palestra sensoriale in quanto a questa età scoprono il mondo soprattutto attraverso il tatto.

A partire dai 6 anni il bambino sarà in grado di leggere autonomamente, ma la lettura insieme al genitore rappresenta ancora un momento di gran valore per entrambi.
Per contribuire ulteriormente allo sviluppo della passione per la lettura è utile frequentare le biblioteche pubbliche della propria città.
Prendere in prestito un libro insegnerà al bambino il rispetto e la condivisione degli oggetti e degli spazi comuni.

Dall’importanza della lettura ad alta voce sin dall’infanzia è stato ideato nel 1999 il progetto “Nati per Leggere” che ha l’obiettivo di promuovere la lettura ad alta voce in famiglia, rivolta ai bambini dai 6 mesi ai 6 anni.
Sviluppato assieme all’Associazione Culturale Pediatri, l’Associazione Italiana Biblioteche e il Centro per la Salute del Bambino, il programma è presente in tutte le regioni italiane.

 ➡ Consigli utili per la lettura ad alta voce
Tieni in braccio il tuo bambino mentre racconti e lascia che sia lui a tenere il libro.
Aspetta che sia il tuo bambino a girare le pagine, lasciagli indicare le immagini e dire che cosa rappresentano.
Narra storie divertenti con voci buffe, rumori o versi di animali.
Mima le storie che racconti: aiuta a sviluppare l’immaginazione del tuo bambino.
Ascolta e rispondi alle domande sulla storia che ti fa il tuo bambino.

Leggere è bello: leggere insieme ancora di più!
E’ rivivere insieme i momenti più belli della giornata è un divertimento da ripetere, ripetere, ripetere…

 

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici: il tuo parere porta valore a questo sito 😉
Per rimanere sempre aggiornato seguici anche sulla nostra pagina Facebook e Instagram  😉

 

 

 

Shares

14 thoughts on “Benefici della lettura ad alta voce per i bambini

  1. Leggere insieme è sicuramente uno strumento utile sia al bambino, che comincia ad apprendere e a stimolare l’ascolto, sia al genitori, che impara a saper ascoltare il figlio. Sembra una cosa normale e spontanea, ma spesso non è. è una cosa che ho capito da poco, riflettendo sul mio trascorso. Quello della lettura insieme è proprio un lavoro da fare in due, perché entrambi vi allenate al rispetto, all’ascolto e all’apprendimento.

  2. la mia maestra ci faceva sempre leggere a voce alta, sia in classe che a casa…… Un metodo per imparare anche più velocemente…..

  3. Leggere favole, fiabe e storie al mio bambino sono il nostro passatempo preferito. Il suo primo libro l’ho comprato che aveva 6 mesi, un libro sensoriale con colori e rumori. Da allora non ci siamo più fermati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.