Significato del disegno del bambino

Shares

I bambino disegna di continuo e in questo modo ci comunica anche emozioni, sentimenti e conflitti.
I suoi disegni ci raccontano azioni e persone che vive nella sua esperienza quotidiana.

Osservando i suoi disegni, riusciremo a comprendere meglio il nostro bambino e a cogliere il suo stato d’animo.

Bisogna ricordare che il bambino si proietta sempre nel suo disegno: a volte raffigura una situazione che ha appena vissuto o un’emozione passeggera che ha solo valore temporaneo.

Figure umane che possono comporre la propria famiglia, la casa, il sole e gli alberi sono esempi di rappresentazioni più frequenti nei disegni dei bambini.
Vediamone il significato:

LA FAMIGLIA
I bambini disegnano spesso la loro famiglia.
Secondo gli esperti, la figura disegnata per prima è quella in cui il bambino si identifica e solitamente viene raffigurata in maniera più accurata.

Anche la distanza fra i componenti della famiglia ha il suo significato: ad esempio la mamma e il papà disegnati vicini, simboleggia che il bambino percepisce intesa e unione nella coppia.
E’ frequente che il bambino si disegni in mezzo ai genitori in quanto questa posizione rappresenta per lui la massima sicurezza.
Può darsi che per motivi di gelosia, il bambino decida di non disegnare un fratellino o una sorellina.
Disegnare un componente distante da sé può significare la difficoltà di stabilire un legame con lui.
Rifiutarsi di disegnare la famiglia potrebbe essere il segnale di un disagio o di una sofferenza.

Anche il modo in cui si ritrae rivela molto sulla percezione di sé:
– Una figura troppo piccola può esprimere timidezza o scarsa fiducia in se stesso.
– Se la testa è troppo grande mostra egocentrismo, se troppo piccola una difficoltà a creare una relazione con gli altri.
– Le braccia aperte simboleggiano apertura verso gli altri.
– Le gambe se molto lunghe esprimono un gran desiderio di crescere, se molto corte simboleggiano la ricerca di protezione.
Si potrebbe continuare con tanti altri dettagli che dimostrano come il disegno sia un potente strumento di comunicazione tra figlio e genitori.

Bisogna tenere a mente che quando disegna la sua famiglia, il bambino esprime le sensazioni di quel preciso momento vissute dal suo personalissimo punto di vista.

LA CASA
Disegnare il luogo in cui vive, ci rivela interessanti particolari in quanto per il bambino la casa rappresenta la sua stabilità emotiva e il calore familiare.
Se è di grandi dimensioni esprime ospitalità e apertura alle novità.
Una casa piccola invece indica timidezza e bisogno di sicurezza.
Molto importanti sono anche i dettagli inseriti: finestre e porte aperte indicano un bambino curioso e felice.
Al contrario finestre e porte sbarrate denotano un malessere interno o senso di abbandono.
Assenza di finestre: indica un bambino che ancora non è in grado di affrontare da solo la realtà, a causa probabilmente di un’educazione severa.
Alcuni studi hanno associato la casa al volto della mamma: il tetto rappresenterebbe i capelli, le finestre gli occhi e la porta risulterebbe essere la bocca.

IL SOLE
Simboleggia la figura paterna: un sole grande e colorato rappresenta un padre presente. Diversamente se è piccolo indica un padre poco presente. Se disegnato senza raggi indica un padre freddo o assente.

L’ALBERO
Il modo in cui un bambino disegna un albero indica la percezione che ha di sé.
L’albero con radici rappresenta un grande attaccamento alla famiglia, mentre la loro mancanza indica bisogno di affetto e di rassicurazione.
Il tronco se grande simboleggia un bambino con una buona autostima, se invece è esile e sottile potrebbe voler dire che il bambino è timido e chiuso.
Le fronde aperte esprimono un carattere socievole e curioso verso il mondo.

E’ importante ricordare che i disegni dei bambini non hanno significato univoco, pertanto non consentono un’unica interpretazione.
Devono essere collocati nel contesto in cui si trova il bambino in quel momento specifico in cui li sta facendo e confrontati con quelli fatti in precedenza per constatarne l’evoluzione.
E’ necessario quindi essere cauti nel trarre conclusioni dai disegni dei bambini, ma possiamo leggere il disegno stesso come un potente mezzo di comunicazione fra adulto e bambino.

Le informazioni contenute nell’articolo hanno carattere esclusivamente informativo e non hanno carattere né medico, né esaustivo: non possono, pertanto, essere intese come espressione di un parere o di una indicazione al fine di adottare decisioni.

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici: il tuo parere porta valore a questo sito 🙂
Per rimanere sempre aggiornato seguici anche sulla nostra pagina Facebook e Instagram   😉

Shares

6 thoughts on “Significato del disegno del bambino

  1. mia figlia ha sempre testa grande braccia aperte gambe lunghissime e tanti fiori intorno. Quando si disegna con noi, cosa che accade ogni tanto ci disegna più alti ma le braccia effettivamente non sono aperte ma normali non avevo mai pensato a questi significati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.