Viaggio in camper con i bambini

Shares

Finalmente abbiamo fatto il nostro primo viaggio in camper con i nostri bambini di 8, 7 e 3 anni.

Da molto tempo, uno dei desideri di famiglia è proprio quello di acquistare un camper tutto nostro, vivere viaggi avventurosi, a contatto con la natura, dormendo sotto le stelle, assaporando albe, fotografando tramonti e scoprire nuove città collezionando ricordi.

Dopo la nostra prima e positiva esperienza di viaggio in camper grazie a ➡ BluRent Noleggio Camper, ho raccolto considerazioni e impressioni personali per aiutare gli indecisi 🙂

Le  due domande più frequenti che sono arrivate dopo aver pubblicato foto e video sulle nostre pagine Facebook e Instagram sono state:

“Com’è fare un viaggio in camper con i bambini?”

“Come vi siete organizzati per le faccende pratiche? ”.

Per rispondere a queste domande, ho deciso di raccontare la nostra esperienza elencando quelli che sono, secondo noi i vantaggi e i (pochi) svantaggi del viaggiare in camper con i bambini.

Chiariamo subito una cosa: il camper è per molti, ma non per tutti.

E’ sicuramente per gli amanti della vita all’aria aperta, per chi ama i viaggi on the road e per chi ha voglia di scoprire più pezzi di mondo.

Qualunque sia la vostra dimensione di vacanza, il viaggio in camper , secondo noi, rientra nelle esperienze da fare, almeno una volta nella vita.

VANTAGGI

1) Libertà di pianificare.

Il primo impareggiabile pregio delle vacanze in camper è scoprire la bellezza e la libertà del viaggio itinerante.

Decidi tu se passare la notte sotto le stelle, guardare un tramonto al mare o gustarti una copiosa nevicata.

Se ti piace una località, puoi scegliere di restare qualche giorno in più rispetto al previsto, oppure se ti delude o se le condizioni meteo risultano avverse, puoi sempre lasciare in anticipo quel luogo e cambiare meta.

E’ sicuramente un modo di viaggiare che consente di visitare più luoghi in un tempo ristretto, esattamente come abbiamo fatto noi.

 

2) Stimola la collaborazione e lo spirito di adattamento (nei grandi e nei bambini)

Il viaggio in camper è sicuramente un’esperienza formativa per i bambini, un modo di insegnare loro l’arte di arrangiarsi con quello che c’è e ad essere piccoli esploratori del mondo.

Rappresenta una grande opportunità di crescita perché i bambini imparano a dare maggior valore a ciò che si possiede e a non sprecare le scorte di acqua.

In camper è richiesta la collaborazione di tutti, grandi e piccini. Ognuno deve avere il proprio compito, in base all’età: c’è chi apparecchia, chi sparecchia, chi spazza il pavimento, chi riordina e chi butta la spazzatura. Al resto ci pensano mamma e papà, sempre dividendosi i compiti.

Un po’ come dovrebbe succedere anche a casa 😛

3) I ritmi del viaggio li decidi tu

Quando si organizza un viaggio itinerante con bambini, ci sono 3 necessità importanti che il camper riesce a soddisfare.

– Un letto sempre pronto: se il viaggio è lungo e i bambini sono troppo stanchi, si può fare una sosta in un luogo sicuro e tutti possono riposare, compreso il guidatore 😉

Un bagno sempre pulito e disponibile. Per le mamme poco amanti dei bagni pubblici è sicuramente un gran vantaggio ^.^

– Una cucina sempre aperta.

Le parole d’ordine sono libertà e comodità nella gestione dei pasti.

Un concetto molto simile al vantaggio di avere il letto sempre pronto. Ovunque ci si trovi è possibile aprire il frigo o la dispensa e organizzare una merenda, preparare un pasto veloce, la colazione o semplicemente rigenerarsi con una bibita fresca.

4) Risparmio sul cibo

Che impatto può avere sul budget familiare mangiare al ristorante o acquistare piatti pronti in rosticceria?

Viaggiare in camper consente un notevole risparmio sul cibo, soprattutto se si tratta di famiglie numerose.

Fare scorta di cibo prima della partenza, inserendo in freezer sughi pronti e pietanze preparate in anticipo aiuterà non solo il vostro portafoglio, ma vi consentirà di non passare troppo tempo ai fornelli per godere al meglio il tempo della vostra vacanza

5) Tanti nuovi amici

Viaggiare in camper regala tante occasioni di conoscere altri camperisti che si possono rivelare ottimi compagni di viaggio.

Si chiacchiera, ci si aiuta a vicenda in caso di bisogno, nascono inviti a pranzo, grigliate in compagnia, si crea senso di aggregazione. Se ci si incontra nei campeggi, i bambini, sotto la supervisione degli adulti,  giocano all’aria aperta in libertà insieme agli altri bambini.

SVANTAGGI

Il camper regala un modo di viaggiare romantico e puro, possiede vantaggi e limitazioni allo stesso tempo.

Mi sono soffermata molto pensando a cosa scrivere su questo punto e di svantaggi concreti o impedimenti importanti non ne trovo.

Tranne uno: il costo.

Quando si decide di acquistare un camper bisogna considerare il costo iniziale di acquisto, i costi di manutenzione e di rimessaggio. Per questo motivo, suggerisco di fare almeno un’esperienza a noleggio, così come abbiamo fatto noi, grazie a BluRent Noleggio Camper.

Se vi piace questo stile di viaggio e di vita, se amate la vita all’aria aperta e trovate che i vantaggi siano maggiori, il camper è l’investimento migliore per la propria famiglia.

Vi lascio con questa frase che mio marito Daniele ha ripetuto spesso da quando ci conosciamo influenzando, in maniera positiva, parte delle nostre scelte di vita e di famiglia: “Nulla si avvera se non è preceduto da un sogno.”

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici: il tuo parere porta valore a questo sito 😉
Per rimanere sempre aggiornato seguici anche sulla nostra pagina Facebook e Instagram  😉

 

 

 

 

 

Shares

14 thoughts on “Viaggio in camper con i bambini

  1. Questo vostro articolo arriva al momento giusto ovvero la scelta di acquisto o meno. Ci siamo resi conto che al di là del costo in sè di una vacanza in quattro (e mezzo) di trasporto e di alloggi, il problema principale è la mancanza di libertà. Una volta che hai prenotato in un appartamento sei obbligato a rimanerci anche se il tempo non è clemente e soprattutto molti viaggi ti sono preclusi per il costo esorbitante degli aerei. Senza contare che noi avendo il cane siamo costretti a trovargli una sistemazione in caso non lo accettino quindi l’idea camper è assolutamente il top.

  2. Penso davvero he il camper riesca ad incontrare le esigenze di chi, come voi, possiede un animale domestico e tutte le volte si ritrova a dover trovare una sistemazione anche per lui che fa parte della famiglia. Acquistarlo è sicuramente un investimento, ma ci sono camper per ogni fascia di prezzo e per tutte le tasche: è un investimento non solo in termini economici, ma anche sulla famiglia! Regalerà un modo di viaggiare intenso e personalizzato, più flessibile sui ritmi di ciascuno di noi. Raggiungere molte destinazioni, in pochi giorni, prendendo ciò che si vuole prendere da ogni luogo, evitando di restarci se si trova cattivo tempo è impareggiabile. Come ho scritto, il camper è per molti, ma non per tutti: bisogna amare il viaggio itinerante e il fascino della scoperta 🙂

  3. Ho viaggiato in camper con amici un paio di volte e sogno di averne uno tutto mio. E viaggiare con una piccola famiglia felice. 🙂
    Ah, complimenti per la vostra. Siete bellissimi e felici!

  4. Io adoro il camper, i miei ne avevano uno ed ho sempre sognato di averne uno tutto mio. Per ora, come famiglia, ci siamo limitati a noleggiarlo una volta ed è stato bellissimo! Chissà che in futuro ne compreremo uno… Io incrocio le dita!

  5. Ho letto e riletto il tuo articolo, perché in questo periodo stiamo decidendo se comprare un camper o un van. Devo dire che la scelta sta oscillando sempre di più verso il camper, soprattutto perché siamo in tre più un cane. Il van ha spazi più ristretti.. a breve ti farò sapere su cosa abbiamo investito!

  6. Il camper mi da proprio l’idea di libertà!! Dev’essere bellissimo, stare in mezzo alla natura, godere di cieli stellati e luoghi non troppo frequentati, ma anche solo dare l’opportunità ai bimbi di rilassarsi durante il viaggio senza stare costretti su dei sedili di un’auto. Proveremo anche noi l’esperienza prima o poi!

  7. Anch’io ho due bambini di 6 e 8 anni, L’idea di provare il camper mi ha sempre incuriosito parecchio, sicuramente un’idea quella di provare il noleggio anche se comunque ho visto che in questi casi il prezzo è lo stesso alto Ma guarderò sul sito che suggerisci!

  8. Io, il mio ragazzo e un paio di nostri amici vogliamo provare quest’esperienza a Settembre, girando la Sardegna in camper ed è sempre utile trovare post come il tuo perché pur non avendo bambini conoscere i vantaggi di un viaggio in camper è sempre un plus.

  9. E’, questa, un’avventura che mi ha sempre ispirata, ma che purtroppo non ho mai vissuto. La mia famiglia di origine, che pure mi ha fatta viaggiare molto, non lo ha mai posseduto, e a mio marito, ora, non ispira. Spero però, almeno una volta nella vita, di potermi tuffare in un’avventura del genere! Perchè già solo dalle vostre allegre foto viene una gran voglia!

  10. Non ho mai viaggiato in camper, e penso che per chi ha bambini possa essere uno dei modi più adatti per viaggiare. Per me, senza figli e che viaggio da sola, è ancora conveniente un albergo o una casa.

  11. Io adoro il camper. Ricordo sempre i viaggi in europa fatti con i miei genitori da bambina e ho riproposto spesso questa formula in famiglia, sempre con il noleggio.
    Purtroppo noi lavoriamo alcuni sabati e domeniche e sarebbe un costo sprecato comprarlo

  12. Seguendovi su Instagram e Facebook avevo visto di questo vostro bellissimo viaggio in camper. Io trovo che l’idea del camper sia ottima specialmente per chi ha bambini perchè permette una gestione diversa dei tempi, con più libertà. Come dicevi tu l’unico inconveniente all’inizio è l’acquisto del camper.. ma magari per cominciare si può vedere di affittarlo…

  13. Mia sorella con 3 figli ha preso in affitto un camper ed è andata in Francia. I vantaggi sono quelli che hai ben descritto lei mi ha descritto i suoi svantaggi: doccia troppo piccola per suo marito tg 54 e costo per rifornire di acqua e trovare aree dove parcheggiare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.