Visitare Innsbruck con i bambini

Shares

Durante la nostra  ➡ felice vacanza in Alto Adige, abbiamo organizzato una gita per visitare Innsbruck con i bambini.
Per chi soggiorna fra le Dolomiti e ha voglia di scoprire anche un pezzo di Austria, è decisamente fattibile una visita in giornata in questa elegante città distante solo 40 km dal confine italiano.

Abbiamo avuto la fortuna di vedere la città durante il periodo natalizio fra mercatini, addobbi e una piacevole nevicata che non ci ha impedito di passeggiare fra le sue strade.

In questo post raccontiamo cosa abbiamo visto, dove abbiamo mangiato e consigli utili per visitare Innsbruck.

Questa è la nostra Top List di cose da fare in un giorno a Innsbruck con i bambini.
La città e i dintorni offrono molto e così ci siamo promessi di ritornare.

6 cose che non possono mancare se volete visitare Innsbruck con i bambini

1) Passeggiare per le vie del centro storico


Innsbruck ha un accogliente e vivace centro storico pedonale decisamente a misura d’uomo.
La strada più famosa è la Maria-Theresien-Straße, piena di vita e di storia che sa coniugare armoniosamente palazzi in stile classico barocco, appartenuti alle più importanti famiglie nobili del Tirolo, a raffinati edifici moderni.


Lungo la via si alternano numerosi negozi e caffetterie e alzando lo sguardo si può apprezzare lo stupendo spettacolo delle montagne innevate.

Al centro della strada sorge la Colonna di Santa Anna che divide in due la parte vecchia dalla parte nuova di Maria-Theresien-Strasse.
E’ stata eretta nel 1704-06 dall’assemblea tirolese per celebrare la liberazione dalle truppe bavaresi.

2) Ammirare il tettuccio d’oro
Il Goldenes Dachl ovvero il Tettuccio d’oro è una delle attrazioni più conosciute di tutta la città di Innsbruck.


E’ un balconcino sovrastato da un tettuccio formato da 2657 lamine dorate a fuoco che brillano di diverse sfumature a seconda della luce che le colpisce.

(Tettuccio d’oro by night)

Sotto il bordo del tetto si possono vedere numerose immagini di animali. L’imperatore Massimiliano I volle farlo costruire per celebrare le sue nozze con Bianca Sforza.

3) Visitare il negozio della Swarovski


Poco prima prima di arrivare al tettuccio d’oro troviamo il più grande e scintillante negozio Swarovski del mondo, all’interno di uno degli edifici più antichi del centro storico.


Il negozio offre l’intera gamma di articoli Swarovski a prezzi molto più convenienti dei nostri e si possono trovare alcune collezioni speciali.

4) Mangiare un Apfelstrudel (strudel di mele) nei vicoletti della città


Se andate a Innsbruck non trascurate i vicoletti laterali della via del centro perché troverete pasticcerie e caratteristici locali accoglienti.
Qui non potrà mancare una merenda dai sapori tirolesi, un caffè bollente accompagnato da una fetta di torta Sacher, dal celebre strudel di mele o da un piatto di strauben.
Se preferite lo street food, alle bancarelle che popolano il centro città troverete facilmente brezel, crauti, panino con würstel, birra, vin brulè e altri prodotti di pasticceria austriaca.

5) Andare sulla torre dell’orologio – Stadtturm


Per chi ama le foto o vuole godere di una vista della città a 31 metri di altezza può raggiungere la piattaforma panoramica della torre civica, attraverso la sua scala a chiocciola con i suoi 133 gradini.
Pagando un biglietto di circa €4, da qui è possibile ammirare non solo i monumenti medievali, ma si avrà una vista suggestiva sulle vette del Bergisel, del Patscherkofel e della Nordkette.

6) Vedere le casette colorate


Innsbruck è la capitale del Tirolo austriaco ed è attraversata dal fiume Inn, uno degli affluenti principali del Danubio: il suo nome infatti deriva da Inn e bruck che significa Ponte sull’Inn.
Di fronte ai “confini” del centro storico, dall’altra parte del fiume, ci sono delle casette colorate del caratteristico quartiere Mariahlife: si dice vennero fatte dipingere in diverse tonalità dalle mogli dei mariti ubriachi che, tornando la sera, avrebbero avuto meno difficoltà a trovare la propria casa.

Dove mangiare a Innsbruck


Uno dei trucchi che usiamo quando visitiamo una città in un solo giorno è cercare di anticipare gli orari dei pasti: in questo modo evitiamo attese, il servizio è più veloce, abbiamo più tempo per goderci il posto con meno interruzioni e last but not least (ultimo ma non meno importante), i bagni sono sempre più puliti :-p

Abbiamo deciso di fare la prima tappa al Tiroler Weinstube una tipica taverna tirolese lontana dai ristoranti più turistici e commerciali del centro.
E’ frequentata dalla gente del posto ed è facile trovarsi come vicini di tavolo una coppia o una famiglia austriaca.
La taverna è specializzata nella carne, soprattutto grigliata. Fra le possibili scelte sono presenti diverse zuppe, un menù pensato appositamente per bambini (include pasta al pomodoro, cotoletta alla viennese, patatine, etc.), contorni di verdure cotte o crude e l’immancabile gulasch.
I prezzi sono convenienti e siamo usciti tutti molto soddisfatti!
Se decidete di andarci bisognerà pagare in contanti perché non accetta carte, ma distante pochi metri si trova uno sportello bancomat.
 ➡ Ecco l’indirizzo: Gumpstraße 38
6020 Innsbruck



Booking.com

Informazioni utili per raggiungere in auto l’Austria
Per raggiungere Innsbruck dall’Italia si prende l’autostrada del Brennero A22 fino al valico con l’Austria. Poi si prosegue sul tratto austriaco lungo la Brennerautobahn A13. Innsbruck si trova a 40 km dal confine con l’Italia.
Le autostrade austriache sono a pagamento quindi è necessario acquistare la “vignetta”: si tratta di un bollino autoadesivo da applicare al parabrezza con il quale è possibile viaggiare lungo l’intera rete autostradale, uscendo e rientrando a piacimento.
Il bollino si trova in vendita nelle aree di servizio (anche in Italia) o ai valichi di frontiera.
Ve ne sono da 10 giorni, due mesi o un intero anno.
Quella valida 10 giorni, che abbiamo acquistato noi per andare ad Innsbruck in giornata, costa 8,50 euro.

Nel tratto autostradale fino all’uscita di Innsbruck Sud non è obbligatorio l’acquisto del bollino ma solo il pagamento del pedaggio al casello del Ponte Europa (€9,50 per l’andata e €9,50 per il ritorno).
Proseguendo oltre questa uscita il bollino è obbligatorio.
Maggiori informazioni sul pagamento del pedaggio le trovi cliccandoqui

Se questo post ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici: il tuo parere porta valore a questo sito 🙂

Per rimanere sempre aggiornato seguici anche sulla nostra pagina Facebook e Instagram 😉

Inoltre, nei contenuti in evidenza del nostro profilo Instagram troverai video, foto e informazioni utili sulla nostra vacanza in Alto Adige 😉

 

 

Shares

22 thoughts on “Visitare Innsbruck con i bambini

  1. Che bella Innsbruck, ha una atmosfera speciale🌟 soprattutto con la neve! Ma quanto belle sono le statue dei personaggi Disney tempestati di Swarovski? 🙂

  2. Bellissime foto.😍..e la tua descrizione dei luoghi fa venire voglia di partire subito ….😂😉un’ idea per le prossime vacanze di Natale.. 😜 ..😘

  3. Innsbruck è veramente un gioiellino e per noi che abitiamo al nord è facilemtne raggiungibile. Ci sono stata 3 anni fa durante il periodo natalizio e devo dire che c’era anche troppa gente. Meglio andare a novembre o gennaio se si vuole più tranquillità, comquneu è un bellissimo viaggio e le tue indicazioni sono preziose per chi non la conosce

  4. Che bel posto, mi piace tutto, i negozi, il cibo, l’atmosfera, ottimo posto per passarci delle vacanze in totale relax. A me ci vuole un pò per raggiungere il posto, ma dalle foto credo che ne vale la pena.

  5. Non ho mai visitato Innsbruck ..ma trovo questo articolo semplicemente fantastico!
    Deve essere davvero una città bella da visitare..se capiterà l’occasione..un viaggetto lo farò!
    Le foto, poi, una più bella dell altra. Complimenti!

  6. Innsbruck è uno di quei posti in cui adulti e bambini possono essere contenti con le stesse cose! Voglio dire, ammirare gli Swarovski, mangiare un bello strudel di mele… come non trovarsi in sintonia?! 😀

    Il trucco di pranzare presto quando si visita un luogo in giornata me lo segno, ha davvero senso e non so perché non ci abbiamo mai pensato, avendo l’abitudine, quando viaggiamo, di visitare quasi un luogo giorno. Grazie della dritta!

  7. che meraviglia, non ci siamo mai stati ….. dobbiamo recuperare perchè ci sono moltissime cose interessanti da fare e da visitare a partire dallo strudel di mele 😀

  8. Una città che ho adorato sin dal primo minuto in cui sono scesa dalla macchina…e nonostante la pioggia battente!!! Ha un sapore magico…fiabesco…saranno le case…i monti che la circondano!
    Nicoletta

  9. Non mai stata ad Innsbruck, ma se ci andassi sicuramente non mi farei mancare l’orologio, Hard Rock Cafè e il negozio degli Swarovski. Ci stavamo facendo un pensierino per 3 giorni con le mie amiche universitarie lo scorso anno. Magari lo ripropongo anche per quest’anno e vediamo.

  10. COn o senza bambini Innsbruck è stupenda. Ci sono stata sia in inverno che in estate e la adoro. Rivederla nelle vostre foto mi ha fatto venire una bella nostalgia. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.